Il sito per conoscere tutto sulla località delle Alpi del Mare

frabosasottana.com


Frabosa Sottana è un comune della provincia di Cuneo situato nella Valle Maudagna a circa 650 m s.l.m., nota località turistica conosciuta soprattutto per gli sport invernali, ma anche per un turismo estivo. Ha un territorio molto esteso 37kmq dai 490 metri di Gosi, la frazione al confine con il comune di Villanova Mondovi per arrivare agli oltre 2280 metri del Mondolè, la vetta più alta che dà anche il nome a tutto il comprensorio sciistico che comprende le stazioni di Artesina, Pratonevoso e Frabosa Soprana (quest'ultima comune a se stante). Oltre a quelle citate, Frabosa comprende le frazioni di Pianvignale, Alma Ressia, Riosecco San Giacomo e Miroglio. Il comune conta circa 1600 abitanti residenti, ai quali occorre aggiungere oltre seimila seconde case, che pongono il comune piemontese ai primi posti in Italia per numero di alloggi stagionali.

 
.


 
Istituita la seconda edizione del Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana: Samantha Basso è il nuovo presidente

 



Si è istituita ufficialmente nella serata di venerdì 16 ottobre 2020 la seconda edizione del Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana. Dopo un breve intervento da Parte del sindaco Adriano Bertolino e dalla Vice Sindaca Elisabetta Baracco, la riunione di circa un'ora si è sviluppata con un vivace dialogo tra le parti.
I ragazzi che hanno potuto partecipare e potranno partecipare alla creazione di questo gruppo hanno un età compresa tra i 15 e i 29 anni.
Durante la serata sono esposti i progetti portati avanti dalla consulta giovanile precedente, grazie a Giulia Lanza attualmente consigliere in carica al comune ex consigliere nel forum , Basso Erica assessore in comune ex presidente, Silvia Perria vice presidente.
Sono state fatte domande dai ragazzi su quali siano le responsabilità e le difficoltà ipotetica da affrontare...
La serata si è conclusa con l elezione di presidente, vice presidente e segretario. Nuovo presidente è Samantha Basso, vice presidente Manuel Forcherio e segretario Federico Billò. Nella foto alcuni membri del consiglio, lo scambio dello statuto.

 
Inaugurazione del progetto "Arrampicare per tutti" a Frabosa Sottana e Soprana

 

Inaugurazione all'ingresso del Parco Avventura delle
Grotte del Caudano con i Sindaci di Frabosa Soprana
(Iole Caramello) e Sottana (Adriano Bertolino)


11/10/2020 le due Frabose insieme per l'inaugurazione del progetto “Arrampicare per tutti”, finanziato dalla Fondazione CRC, su progetto dell'arch. Mariangela Borio. A Soprana sono state attrezzate 18 vie sulla parete di falesia nella zona del Serro (Rocia Bela), mentre a Sottana sono stati allestiti due massi artificiali per la pratica del bouldering (sassismo) all’ingresso del Parco Avventura delle Grotte del Caudano, in collaborazione con il CAI di Mondovì ed in particolare con le guide Matteo Casanova ed Andrea Prette, che hanno tracciato i percorsi. 

 
32° Galà della Castagna d'Oro Frabosa Sottana 3-4 ottobre 2020



Tutte le notizie, sul "32° Galà della Castagna d'Oro" di Frabosa Sottana, (comprese le edizioni precedenti) l'evento di maggior spicco del Comune della Val Maudagna, potete trovarli sul sito dedicato

www.galacastagnafrabosasottana.blogspot.com


clicca qui accedere al sito
 
32° Galà della Castagna d'Oro Frabosa Sottana 3-4 ottobre 2020

 





Svelato il primo super ospite della kermesse frabosana!
Grande fermento a Frabosa Sottana per i preparativi della 32^ Edizione del Galà della Castagna d’oro, che si terrà il 3 e il 4 ottobre 2020.

Nonostante il clima di incertezza dovuto all’emergenza sanitaria che frena lo svolgimento di tante consolidate manifestazioni, l’evento frabosano è stato confermato proprio per dare un segnale positivo a favore del rilancio del settore turistico. Sarà organizzato dall’Associazione Turistica Mondolè sotto la consueta ed esperta regia di Paolo Bruno e con il Patrocinio del Comune di Frabosa Sottana e per il 32^ compleanno promette interessanti sorprese.

Ecco finalmente svelato il nome del primo super ospite che riceverà l’ambito premio “Castagna d’Oro”. Infatti arriverà a Frabosa Sottana l’intramontabile C.T. Nazionale Marcello Lippi, che sarà intervistato “A TU PER TU” dal giornalista sportivo Marino Bartoletti.

Classe 1948, Marcello Lippi è stato cinque volte campione d'Italia con la Juventus, commissario tecnico della Nazionale Italiana dal 2004 al 2006 e dal 2008 al 2010, conducendola alla vittoria della Coppa del Mondo FIFA 2006, dopo la quale è diventato il primo allenatore nella storia del calcio ad aver vinto le massime competizioni internazionali a livello di nazionali.
Il Galà della Castagna si inaugura sabato 3 ottobre con l’allestimento, per tutto la giornata, del padiglione fieristico, in cui saranno protagonisti i prodotti tipici e di artigianato e dell’apprezzatissimo Street Food by Fiori Eventi.

Alla sera, alle 21 presso il Gala Palace, Marino Bartoletti intervisterà “A TU PER TU” il grande Marcello Lippi.
Domenica 4 ottobre proseguono mercato enogastronomico e Street Food e naturalmente caldarroste a volontà. Alle ore 11,00 presso il Gala Palace si terrà la conferenza stampa condotta dai giornalisti Gianni Scarpace (direttore Provincia Granda) e Luisella Mellino (direttore Radio Piemonte Sound), dove i prestigiosi ospiti sveleranno simpatici aneddoti e curiosità.
Alle 14.30 la cerimonia di premiazione al Gala Palace, sotto la regia di Sandro Fedele con la consegna del Premio Castagna d’Oro.

Per gli eventi al Gala Palace, i posti in sala saranno limitati a causa delle restrizioni Anti Covid, ma ci sarà la possibilità di seguire la premiazione della domenica mediante maxischermo posto all’esterno della struttura. La manifestazione si svolgerà in totale sicurezza con scrupoloso rispetto dei protocolli ministeriale in materia anti contagio.
E’ in fase di completamento il ricco parterre di prestigiosi ospiti, altri importanti nomi verranno svelati nei prossimi giorni!
Per aggiornamenti seguiteci su Facebook “Frabosa Mondolè Galà della Castagna d'oro” (e mettete “mi piace”) al seguente link:
https://it-it.facebook.com/galacastagnaoro.frabosa/
e scoprite i video più divertenti e curiosi delle scorse edizioni sul canale Youtube “Galà della Castagna d’Oro” al seguente link:
https://www.youtube.com/channel/UCBJxAPQGHrySAGuceSHntwA

Info e prenotazioni:
Mondolè Infopoint
infopointmondole@gmail.com
0174.244481

 
Frabosa Sottana: l'Ufficio Postale torna ad essere aperto tutti i giorni

 



Da lunedì 21 settembre l'Ufficio Postale di Frabosa Sottana tornerà all'orario pre-covid, rimanendo aperto dal lunedi al sabato con orario al pubblico 8,20 -13,45.

 
Frabosa Sottana: Progetto Banda Ultra Larga

 


Si comunica che nel Comune di Frabosa Sottana sono iniziati i lavori di realizzazione per la banda ultra larga. Come per gli altri Comuni, verranno realizzate sia linee interrate mediante taglio dell’asfalto e successivo ripristino, sia linee per via aeree, utilizzando tralicci esistenti.
 
Franca Acquarone presenta sabato 22 agosto il libro "Gli amici di Prato Verde" nell'ambito di Frabolibri 2020

 




E’ dedicata alla scrittrice Franca Acquarone, nata ad Ormea, ma con radici profonde a San Lazzaro Reale (Imperia), psicologa-psicoterapeuta (è stata direttore del Servizio di Psicologia dell'Azienda Sanitaria di Mondovì e Ceva) l’appendice di FRABOLIBRI 2020 "Incontri di mezza Estate con autori della Provincia Granda”, la rassegna, voluta da Gianni Dulbecco, presidente dell’Associazione Culturale Valle Maudagna per garantire, in alternativa al Salone del Libro, saltato a causa del Coronavirus, un momento di incontro e di cultura nel corso dell’estate 2020.

Dopo Lidia Dutto, Sarah Cogni e Bruno Vallepiano che si sono alternati nella presentazione dei loro lavori nel corso delle scorse settimane, sabato 22 agosto ore 18 la sala Convegni dell’Albergo Italia a Frabosa Sottana, ospiterà Franca Acquarone che nell’occasione illustrerà il libro “Gli amici di Prato Verde”, edizioni Araba Fenice.

«Questo –racconta l’autrice– è un libro di piccole storie dedicate ai bambini. Erica e Letizia, che infinitamente ringrazio, lo hanno illustrato, io ho scritto i testi, ma a questo lavoro hanno collaborato, nell’anno scolastico 2019-2020, dopo aver letto in anteprima le storie, molti bambini e ragazzi con le loro insegnanti; a loro vanno i miei più sentiti ringraziamenti. I ragazzi della classe 4aB, della Scuola Forestale di Ormea hanno cercato le citazioni e scritto frasi relative ad ogni albero perché un piccolo riferimento letterario può aiutare a far sentire la bellezza dello scrivere e del leggere. I bimbi dell’ultimo anno della Scuola per l’Infanzia di Trinità hanno disegnato gli animaletti in bianco e nero delle prime e ultime pagine di retro copertina, con un progetto didattico specifico sul disegno degli animali. I bimbi della Scuola per l’Infanzia di Ormea con quelli più grandi della 1a elementare hanno realizzato, con un progetto di continuità didattica, l’illustrazione a colori dell’alette di copertina. Grazie a tutti loro e a Clarice Basso che ha riletto ogni riga».

La manifestazione ha un sito web: www.frabolibri.blogspot.com e una pagina facebook: FraboLibri Frabosa Sottana
L'evento si svolgerà nel più rigido rispetto delle normative AntiCovid.

 
FraboLibri 2020 incontri di mezza estate con autori della provincia granda





#laculturanonsiferma. Se il Coronavrus lo ha costretto, di fatto, a rinviare l'edizione 2020 del Salone del Libro di Frabosa Sottana, l'annuale rassegna che in piena estate, nel corso degli ultimi sette anni, ha portato all'attenzione decine di autori locali e non ed ha tenuto accesi, con convegni ed incontri che si svolgono parallelamente all'evento, i riflettori sulle varie problematiche ambientali, sociali, turistiche ed economiche del Monregalese.

Gianni Dulbecco non si è arreso. Il presidente dell'Associazione Culturale Valle Maudagna, si è inventato un'iniziativa nuova di zecca nel tentativo di animare il suo amato territorio d'adozione.

Ed ecco quindi FRABOLIBRI 2020 "Incontri di mezza Estate con autori della Provincia Granda”

«Non è mia abitudine rimanere con le mani in mano e non ho inteso quindi fermarmi anche di fonte ad un problema grande come il Covid 19 che ha fatto migliaia di vittime ed ha messo in ginocchio mezzo Mondo, costringendo organizzatori di eventi, come il sottoscritto, a riporre nel cassetto iniziative già belle che pronte a svolgersi – ha commentato Gianni Dulbecco – accantonata giocoforza l'edizione 2020 del Salone del libro di Frabosa che avremmo voluto celebrare quest'anno con una serie di partecipazioni qualificate ed importanti, ho comunque voluto dare un segnale della nostra presenza sul territorio mettendo insieme, nel rispetto delle ordinanze che regolano questo tipo di eventi, una manifestazione che spero riesca a suscitare il giusto interesse».FRABOLIBRI 2020 sarà l'occasione di incontro, distanziati l'uno dall'altro di circa una settimana (sabato 1 agosto, sabato 8 agosto e venerdì 14 le date) di tre autori locali.Sede della rassegna sarà la sala Convegni dell'Albergo Italia (g.c.).

Ad aprire la serie di incontri, sabato 1 agosto, alle ore 18 sarà la ricercatrice ed antropologa Lidia Dutto che presenterà la sua ultima opera: Con in mezzo un lumino.

Sabato 8 agosto, alle ore 18 sarà la volta dell'affermata scrittrice frabosana Sarah Cogni col suo "Quando saremo liberi".

Concluderà la miniserie di presentazioni, venerdì 14 agosto, alle ore 18, il noto giallista Bruno Vallepiano col suo recente noir "Trappola per lupi".

La manifestazione ha un sito web: www.frabolibri.blogspot.com e una pagina facebook: FraboLibri Frabosa Sottana. L'evento si svolgerà nel più rigido rispetto delle normative AntiCovid.
 
Il programma dell'estate 2020 di Miroglio




Residenti e Villeggianti sono invitati nel periodo dal 2 agosto al 13 Settembre 2020 ad abbellire balconi, giardini, angoli caratteristici del Borgo contribuendo a fare di “MIROGLIO…UN FIORE DI PAESE”


Mentre TUTTI I BAMBINI abitanti, villeggianti e ospiti occasionali SONO INVITATI a realizzare, su fogli formato A4 (dimensione standard 210x297 millimetri), DISEGNI A COLORI a tecnica libera, rispettando il tema

“VI RACCONTO IN UN DISEGNO LA MIA ESTATE”

Tutti i disegni pervenuti verranno esposti alla visione del pubblico nel periodo di ferragosto serata dedicata alla consegna dei riconoscimenti. tutti gli “artisti”, verranno proiettati peri i presenti. Ogni disegno deve portare indicato sul retro nome e cognome del bambino che lo ha fatto, il suo anno di nascita e il recapito telefonico per eventuali contatti.

AGOSTO
Domenica 2 - Domenica del Pane

Ore 9.30 santa Messa nella Chiesa Parrocchiale con distribuzione gratuita del pane ai partecipanti alla celebrazione eucaristica

Domenica 9 - Domenica della memoria

Ore 10.30-12.00 e 15.00-17.00 apertura della Cappella di San Marco al Pellone (luogo della memoria partigiana) ove sarà deposta una corona di alloro

Ore 17.30 a Miroglio negli spazi di Piazza Don Ponzo (in condizioni di sicurezza), saranno ricordati i caduti di tutte le guerre con deposizione di corona di alloro; la cerimonia sostituisce quella dello scorso 25 aprile non svolta a causa della pandemia Mercoledì 12 - Giornata della Comunità (svolta in sicurezza)

Ore 15.00 negli spazi di Piazza Don Ponzo (antistanti la parrocchiale): Bambini, Genitori e Nonni partecipano a …

Ore 16.00 nella Chiesa Parrocchiale, ha inizio l’esposizione dei disegni dei bambini che partecipano all’iniziativa “Vi racconto in un disegno la mia estate”

Ore 20.30 serata organizzata dalla Pro Loco di Frabosa Sottana


Sabato 15 - Assunzione di Maria in cielo

Ore 9.30 Santa Messa solenne dell’Assunta - al termine Benedizione presso l’edicola della Madonna di Lourdes nel parco giochi

Aperitivo in terrazza (in sicurezza)

Domenica 16 - Giornata della Comunità (svolta in sicurezza) Ore 9.30 santa Messa nella Chiesa Parrocchiale

Ore 15.00 negli spazi di Piazza Don Ponzo (antistanti la parrocchiale): Bambini, Genitori e Nonni partecipano a …

Ore 20.45 nei locali della Chiesa Parrocchiale, videoproiezione a cura del Prof. Bozzo

Lunedì 17 - Giochiamo insieme

Ore 14.30 Escursione in Valle: Bambini, Genitori in comitiva; giochi e merenda al sacco

Venerdì 21 - Arrivederci

Ore 10.30 - visita guidata dei villeggianti e ospiti alle sale del “Museo della Montagna e della sua Gente”

Ore 15.00 Chiusura dell’esposizione dei disegni dei bambini che hanno partecipato all’iniziativa “Vi racconto in un disegno la mia estate"

Ore 20.45 “Piccoli e grandi … in festa” - Videoproiezione (in sicurezza) e premiazione di tutti i disegni pervenuti


SETTEMBRE


Sabato 12 - Solennità del “Nome di Maria” - Festa patronale di Miroglio

Ore 20.45 nella Chiesa Parrocchiale, letture preparatorie alla Celebrazione

Domenica 13 - Solennità del “Nome di Maria” - Festa patronale di Miroglio

Ore 9.30 santa Messa solenne; seguirà la processione con la statua lignea della Madonna portata a spalla; breve orazione alla Cappella dell’Annunciazione e ritorno in Chiesa per la benedizione conclusiva

Aperitivo in piazza (in sicurezza)


OTTOBRE

Domenica 4 - “Giornata del Ringraziamento” per i frutti della terra

Ore 9.30 santa Messa solenne; l’Associazione San Biagio consegna il “Riccio d’Oro” a persona che si è, nel tempo, particolarmente distinta in opere di carità a favore del prossimo; nel pomeriggio offre la degustazione di caldarroste locali (negli spazi antistanti la Chiesa); come ogni anno è invitato il Gruppo A.D.S.O. di Savona.

 
Il programma Estivo 2020 della Pro Loco di Frabosa Sottana

 


Clic sulla locandina per ingrandire
 
Ritorna lo Street Food a Frabosa Sottana dal 7 al 9 agosto

 
Riaperto al pubblico il sentiero Francesco Musso




Con un tempismo perfetto per l’avvio della stagione turistica, si sono concluse in questi giorni le attività volte a restituire il canale di Frabosa Sottana e il sentiero “Francesco Musso” all'attenzione che meritano. Grazie alla collaborazione tra Enel Green Power e il Comune di Frabosa Sottana, infatti, questo sentiero è nuovamente aperto all’uso pubblico ed escursionistico. Il percorso andrà a completare un cammino ad anello che parte dal capoluogo e che costeggia il corso del torrente Maudagna, permettendo agli escursionisti di godere di un sentiero particolarmente piacevole dal punto di vista ambientale, culturale e sportivo. È infatti un cammino assolutamente idoneo a famiglie e a tutti i turisti che abbiano desiderio di riscoprire i sentieri della bassa Valle.
Enel Green Power, che ha nel comune una delle sue centrali idroelettriche, ha reso percorribili per gli escursionisti le superfici comprese tra la zona di derivazione a valle della Borgata di Miroglio e la vasca di carico in prossimità della grotta del Caudano al termine del tratto pianeggiante. Il Comune, dal canto suo, ha provveduto ad acquistare il materiale per ripristinare i mancorrenti nei punti di versante più scoscesi, e garantirà la manutenzione annuale del percorso, provvedendo inoltre ad inserire nel percorso la cartellonistica più idonea per la fruizione dello stesso in massima autonomia.

Grazie a questi interventi, il sentiero Musso è pronto per essere meta di turismo sostenibile in provincia di Cuneo: il percorso richiede circa 45 minuti di camminata (ad anello circa 1h e 40minuti) e permette di ammirare lo splendido ambiente boschivo che contraddistingue la zona, per poi giungere alla cima di rocca Davì che domina la valle caratterizzata dalla presenza di antichi castagneti testimonianza dell’importanza storica della castanicultura. L’itinerario verrà inserito anche nella cartografia dei sentieri delle valli Maudagna e Monregalesi.

Le nostre montagne oltre alla loro massima fruizione nel periodo invernale sono, con tutti i suoi sentieri, l'asset più forte tra cultura, sapori, turismo e produzioni (materiali e immateriali) su cui puntare ed andare ad investire negli anni futuri" - sostiene l'Assessore alla Montagna Erica Basso, che prosegue - "Riqualificare il "sentiero Musso" è stato un'operazione di tutto riguardo, che ha visto un susseguirsi di incontri tra amministrazione e Tecnici di Enel Green Power, sopralluoghi per la messa in sicurezza ed in opera del sentiero, nonché spunto per nuove migliorie future tutto questo grazie ad un dialogo dinamico e sempre disponibile tra i due attori"

“Siamo orgogliosi di far parte di questa bellissima iniziativa nel Comune di Frabosa: abbiamo messo a disposizione i tratti di nostra proprietà e contribuito alla ristrutturazione di questo meraviglioso sentiero: le sue caratteristiche paesaggistiche lo rendono perfetto per gli amanti della montagna e per le famiglie che desiderano passare del tempo all’aria aperta” – dichiara l’ing. Stefano Basano, Responsabile Unita Territoriale Cuneo Enel Green Power – “Enel Green Power fa della sicurezza e del rispetto dell’ambiente una bandiera, rispetto che si mostra attraverso il sostegno a forme di turismo sostenibile, a partire dalla cura e valorizzazione continua del territorio e con la creazione di iniziative in grado di attirare visitatori nelle aree interessate, dove le nostre Centrali non sono ospiti, ma parte integrante”

 
Frabosa Sottana: Gran Concerto al lago delle Scalette domenica 26 luglio








L’Associazione Turistica Mondolé, con il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana e con la collaborazione dell’Associazione Margari della Balma, organizza, domenica 26 luglio alle ore 11, il Concerto presso il lago delle Scalette, alle pendici del Mondolé.

In un suggestivo contesto ad alta quota (2000 mt), il pubblico potrà apprezzare l’esibizione dell’Orchestra Sinfonica Amatoriale Italiana di Boves diretta dal Maestro Paolo Fiamingo e di alcuni musicisti dell’Orchestra FFM Classica di Fossano. Eseguiranno brani di Mozart, Rossini, Vivaldi, Schubert, ecc.



Il paesaggio montano del Comprensorio sarà una cornice incantevole ed indimenticabile da cui si sprigioneranno armoniose melodie. Il Concerto, a partecipazione gratuita, si svolgerà nel rispetto della normativa sulla sicurezza Anticovid.

Il Lago delle Scalette è raggiungibile da Prato Nevoso percorrendo la strada in direzione Balma, invece da Artesina si percorre il sentiero escursionistico dal Piazzale Quarti.

Gli organizzatori consigliano, al fine di godersi una bella giornata in montagna e per rispettare l’ambiente, di lasciare “a valle” le auto e di salire in quota facendo una corroborante escursione.


 
Pratonevoso: dal 27 giugno apertura telecabina La Rossa



La telecabina La Rossa Panoramica sarà in funzione tutti i weekend fino a settembre. Nel mese di agosto tutti i giorni. Panorami mozzafiato e natura incontaminata delle nostre montagne. In pochi minuti raggiungi la quota 2000 metri e scopri un mondo tutto nuovo: tanti percorsi dedicati alle eBike ed alle passegguate a piedi, un'area relax e sfiziosi piatti dai sapori locali presso lo Chalet Rosso.

La telecabina e lo Chalet Rosso vi aspettano per un'estate all'aria aperta a partire da sabato 27 giugno!

 
Ad Artesina tornano il bob estivo, il bike park e il tubing



COMUNICATO STAMPA



Conto alla rovescia quasi esaurito. Dal 4 Luglio ad Artesina torna il bob estivo, il bike park (due piste bike downhill) e il tubing (per i più piccoli). Nell'incantevole scenario del Mondolé tornano le attività più apprezzate dalle famiglie, attese in aumento per la stagione estiva ad Artesina.


Le attrazioni saranno aperte nei week end del 4/5, 11/12, 18/19 e 25/26 luglio. Poi tutti i giorni dall'1 al 23 agosto e infine il week end del 29/30 agosto.

Bob Estivo e Downhill saranno aperti con orario continuato dalle ore 10 alle 18. Il Tubing sarà disponibile dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 14 alle 18. Prezzi a partire da 5 euro con il pacchetto da 10 corse. Risalita con la seggiovia Colletto compresa nel prezzo. I bambini sotto al metro e venti non pagano ma devono essere accompagnati da un adulto pagante.












A soli 30 minuti dal casello autostradale di Mondoví, Artesina si conferma come una delle mete preferite dai liguri e in particolare savonesi e genovesi. Sono aperti i seguenti locali: Baita del Colletto, Bar Pinky, Bar la Terrazza, Hotel Ristorante Casa Marguareis, Market Artesina, Bar Ristorante La Greppia, Bar Ristorante La Tana del Lupo, Pizzeria da Aldo e naturalmente Siccardi Sport per il noleggio delle Bike Downhill e delle bici a pedalata assistita e-bike.


 
Miglioramento dei segnali radiotelevisivi nelle aree montane: accordo RAI-UNCEM




RAI e Uncem hanno sottoscritto oggi 15 giugno, un accordo per il miglioramento dei segnali televisivi nelle aree montane, rurali e interne del Paese. La collaborazione è stata sancita da un protocollo presentato stamani in una conferenza stampa virtuale che ha visto presenti Stefano  Ciccotti, Chief Technology Officer RAI, Marco Bussone Presidente nazionale dell’Unione dei Comuni, delle Comunità e degli Enti montani, e Umberto de Julio, Presidente Anfov, l’Associazione per la Convergenza nei servizi di comunicazione.


L’accordo RAI-Uncem nasce nel quadro del contrasto ai divari digitali nel Paese, tra aree urbane e zone montane. La difficoltà di accesso ai servizi televisivi è stata evidenziata negli ultimi anni in diverse occasioni a Uncem, già al lavoro con AgCom e CoReCom regionali. L’accordo con Rai permetterà implementazioni di sistemi di diffusione “broadcast” di segnali radiotelevisivi in paesi alpini e appenninici non raggiunti dal segnale del digitale terrestre. Sarà il Centro ricerche e innovazione tecnologica RAI di Torino, polo di eccellenza nazionale, a definire strategie e tecnologie anche per una moderna offerta multimediale del servizio pubblico. Rai sperimenterà sistemi di trasmissione “fixed wireless access multicast”, su protocollo IP per i territori montani. “L’accordo – dichiara l’ing. Stefano Ciccotti, Chief Technology Officer RAI – testimonial l’impegno che l’Azienda ha sempre mostrato nei confronti del superamento del digital divide e di una piena copertura del segnale radiotelevisivo in tutte le aree del Paese.


Il sistema che stiamo sperimentando affiancherà il digitale terrestre e la diffusione satellitare mediante Tivusat per raggiungere le zone montane più isolate e per arricchire la tradizionale offerta televisiva con i nuovi contenuti multimediali RAI e, in prospettiva, con l’accesso alla Rete. Senza dimenticare che, dal punto di vista ambientale e paesaggistico, avere in ciascuna località un unico punto di ricezione satellitare del segnale, ritrasmesso nelle abitazioni mediante àrete locale IP, può significare un’importante e positiva innovazione.” “Questo accordo – sottolinea Umberto de Julio, Presidente Anfov – si inserisce nel quadro delle iniziative che Anfov sta portando avanti, in collaborazione con Anci e Uncem, per favorire l’evoluzione del territorio e specialmente delle realtà più piccole, verso l’impegno delle nuove tecnologie e la disponibilità di nuovi servizi”.





MARCO BUSSONE PRESIDENTE UNCEM





“E’ molto importante questo accordo RAI-Uncem – evidenzia Marco Bussone, Presidente nazionale – perché da molti anni evidenziamo la necessità di migliorare le reti e i flussi nei territori. Oggi incrociamo i sistemi di trasmissione dati, la banda ultralarga su sistemi senza filo e in fibra, con la diffusione del segnale tv grazie a nuove piattaforme. Penso a RaiPlay ad esempio che è ancora poco utilizzata sui nostri territori. La diffusione può crescere, anche grazie a questo accordo, e risolvere un problema storico. Sperimenteremo azioni sui territori montani, in accordo con gli Enti locali. Diamo così piena efficacia a quanto si afferma sul segnale televisivo e radiofonico anche nella legge nazionale 158/2017 sui piccolo Comuni. Oggi è ancor più strategico, mentre i borghi italiani, i territori diventano destinazione turistica forte e soprattutto luogo dove vivere, fare impresa, innovare”.
 
Dal 13 giugno ricomincia l'avventura del Mondolè Park








Tutto è pronto per una partenza alla grande: riapre ufficialmente dal 13 giugno il Mondolé Park dopo i consueti lavori di manutenzione.
I ragazzi dello staff sono pronti ad accogliere con entusiasmo, professionalità e in totale sicurezza i fruitori della struttura e, ancora infervorati da una stagione 2019 ricca di soddisfazioni e di successo, sono fiduciosi che anche per il 2020 il mix fra parco avventura, grotta del Caudano e museo della montagna, completamente immerso nella natura, darà dei grandi risultati.

Il Mondolè Park è dotato di molti comfort: vasto parcheggio, bar/biglietteria per il ristoro con ampio dehor, solarium e area pic-nic attrezzata con zona barbecue free e completamente circondata dalla natura, sulla sponda del torrente Maudagna. Novità di quest’anno: la nuova area arrampicata con due ART BOULDER. Il Mondolé Park è un luogo ottimale per  ogni tipologia di visitatori (adulti, bambini, famiglie, gruppi) in quanto offre: relax, ristoro, sport, divertimento, cultura e molto altro ancora. Nel dettaglio gli orari di apertura:


>GROTTA DEL CAUDANO
Giugno e luglio: sabato e domenica orari 14.30-16.00-17.30
Dall’1 al 23 agosto: tutti i giorni orari 10.30-14.30-16.00-17.30
Dopo il 24 agosto: sabato e domenica orari 14.30-16.00-17.30
VISITE accompagnate con orari prestabiliti, consigliata la prenotazione
Durata della visita: 1 ora circa
">PARCO AVVENTURA
Giugno e luglio: sabato e domenica dalle 14 alle 18
Dall’1 al 23 agosto: tutti i giorni – dalle 10 alle12.30 e dalle 14 alle 18
Dopo il 24 agosto: sabato e domenica dalle 14 alle 18
">MUSEO DELLA MONTAGNA
Su prenotazione
>INFO E PRENOTAZIONI:
Infopoint Mondolé 0174.244481 int.1 - 331.8757807
infopointmondole@gmail.com
http://www.infopointmondole.it/
https://www.facebook.com/mondolepark/
 
Annullata la 7° edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana




Frabosa Sottana 04 maggio 2020 - Anche il Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana si piega al Corona Virus. Gianni Dulbecco, presidente dell'Associazione Culturale Valle Maudagna, promotore dell'evento che si è svolto ininterrottamente per sei anni ha confermato che l'edizione prevista per luglio 2020 non potrà svolgersi.
Nel corso delle sei precedenti edizioni, il Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana ha coinvolto decine di autori e case editrici, dando vita ad interessantissimi ed appassionanti incontri e convegni.

«Abbiamo tentato di mantenere fino all'ultimo le date di luglio per consentire un regolare svolgimento della Manifestazione, ma lo scenario ha subìto un mutamento totale e le incertezze per il medio periodo non consentono di confermarne lo svolgimento –fa sapere Gianni Dulbecco– era stata presa in considerazione la possibilità di uno slittamento in avanti dell'evento, ma in accordo con molti degli invitati ai previsti convegni, con gli autori e con le case editrici coinvolte, si è deciso di rinviare l'edizione di quest'anno al luglio 2021. Siamo in un momento difficile ed abbiamo ritenuto doveroso rimandare il tutto al prossimo anno con l'auspicio che il Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana, torni a rappresentare quel momento di riflessione, oltre che di aggregazione culturale e sociale, quale è stata sino ad oggi. L'emergenza Coronavirus è un grave problema, bisogna prima pensare alla salute delle persone e prestare massima attenzione alla fase successiva dell'emergenza».

Per il futuro della manifestazione ha spiegato Gianni Dulbecco:
«Abbiamo allo studio un programma di massima che comporterà anche alcune novità in seno alla manifestazione. L'intenzione, laddove problemi logistici e organizzativi lo consentiranno, è quella di ampliare e arricchire di eventi il Salone del Libro, appuntamento che si è sviluppato ed è cresciuto tanto da affermarsi tra i più apprezzati tra i tanti proposti annualmente nel Monregalese e nel basso Piemonte».
 
Conclusa a Frabosa Sottana la 6° edizione del Salone del Libro di Montagna. Sotto il link al sito ufficiale e le immagini della manifestazione





Sul sito ufficiale del salone del libro di montagna di Frabosa Sottana tutte le notizie della sesta edizione della manifestazione.

clicca qui


La fotogallery della sesta edizione con una settantina di immagini.
clicca qui

 
Frabosa Sottana: inaugurato l'archivio storico comunale




Domenica 28 aprile 2019 nell’ambito della Festa di San Giorgio, è stato inaugurato nella Sala consiliare del Comune, l’archivio storico comunale alla presenza dei sindaci dell’Unione montana Mondolè Un lavoro durato cinque anni portato avanti da due esperte del settore. Oggi Frabosa Sottana ha un patrimonio storico a disposizione per ricerche o studi e che ha portato alla luce documenti preziosi. Per l’occasione sono stati esposti diversi documenti tra i quali una mappa del 1700 relativa agli alpeggi completamente restaurata e il documento più antico risalente al 1585.












 
Inaugurata la "Salita dei Campioni", con l'intitolazione dei 13 tornanti che portano a Prato Nevoso a grandi campioni del ciclismo



Sono 6 chilometri e 200 metri con pendenza del 7 per cento. E’ la cosiddetta “Salita dei campioni” che giovedì 24 maggio concluderà la diciottesima tappa del Giro ciclistico d’Italia da Abbiategrasso a Prato Nevoso. Sabato 12 maggio il Comitato tappa cuneese ha inaugurato l’intitolazione dei 13 tornanti ad altrettanti grandi campioni del ciclismo, italiani e stranieri. Sono, nell’ordine, Stefano Garzelli (al quale è stato intitolato il tornante numero 1), Vincenzo Nibali (il numero 2), Fabio Aru (numero 3), Paolo Savoldelli (numero 4), Marco Pantani (numero 5), Pavel Tonkov (numero 6), Simon Gerrans (numero 7), Gianni Bugno (numero 8), Claudio Chiappucci (numero 9), Francesco Moser (numero 10), Italo Zilioli (numero 11), Franco Balmamion (numero 12) e Fausto Coppi (numero 13). 
 
Le immagini della presentazione del Giro d'Italia al Gala Palace di Frabosa Sottana



Tutte le immagini della serata del 24 aprile 2018 al Gala Palace per la presentazione ufficiale della tappa del Giro d'Italia Abbiategrasso-Pratonevoso. Clicca sotto per la fotogallery.click qui
 
Frabosasottana.com compie 10 anni. Fondato nel 2007 conta oltre 50mila contatti annuali




Una ricchissima galleria fotografica. Un obiettivo sempre acceso sulla Valle Maudagna. In evidenza storia e tradizioni, ma anche puntuali reportages sugli eventi e le manifestazioni che si svolgono in questo angolo del monregalese.

Il sito www.frabosasottana.com compie 10 anni dalla sua fondazione avvenuta nell'ottobre del 2007.

"A quella data i social come facebook e twitter erano appena sorti, e non esisteva a Frabosa Sottana neppure l'ufficio turistico che venne inaugurato nel luglio 2011.

Così il creatore del sito Gianni Dulbecco ideò letteralmente un sito che valorizzasse turisticamente, e a 360 gradi, Frabosa Sottana e tutto il comprensorio che comprende le stazioni sciistiche del Mondolè (Artesina e Pratonevoso).

L'idea colpì nel segno. Il sito ebbe subito successo, in quanto assieme alle notizie, ad aggiornate informazioni sugli eventi e sulle manifestazioni proposte in Valle Maudagna, si potevano scoprire storia e tradizioni dell'intera zona.

«Il successo di "frabosasottana.com" –racconta l'ideatore e creatore del sito, Gianni Dulbecco– è dato dall'essere sempre presente alle manifestazioni e dall'aver creato una galleria di immagini che supera le cinquemila foto. Nel corso di questi ultimi anni state create numerose pagine facebook ad hoc, ma il sito "frabosasottana.com" ha retto ed ha addirittura incrementato le visite che oggi si attestano su 50mila contatti annuali. Preme ringraziare tutti coloro che in questi dieci anni ci hanno seguito e che forniscono lo stimolo a proseguire con la professionalità e l'impegno che ci hanno sempre contraddistinti, questo nostro lavoro».

 
Le immagini del concerto di ferragosto 2017



Le più belle immagini del 37° Concerto di Ferragosto (svoltosi nell'anfiteatro naturale dell'Alpe Gavo nel Comune di Frabosa Sottana) tenuto dall'Orchestra Sinfonica Bartolomeo Bruni Città di Cuneo, le trovate cliccando sotto
click qui

 
Le immagini della Mondolè Ski Alp, Coppa del Mondo di sci alpinismo disputata a Pratonevoso



Nella sezione immagini è disponibile la photogallery (oltre 200 foto) della tappa italiana della Coppa del Mondo di sci alpinismo [Mondolè Ski Alp] disputata sabato 25 e domenica 26 marzo sulle nevi del comprensorio Mondolè.

clicca qui
 
A Frabosa Sottana è nata l'Associazione Culturale Valle Maudagna






COMUNICATO STAMPA



Frabosa Sottana (CN) 31 marzo 2015 – E’ stata costituita nei giorni scorsi l’Associazione Culturale Valle Maudagna. Tra le principali finalità della neo nata associazione, che ha istituito la propria sede a Frabosa Sottana (CN), quella di svolgere attività in campo culturale finalizzata alla promozione dell’intero territorio della Valle Maudagna valorizzando gli aspetti storici, archeologici e le antiche tradizioni. In calendario l’organizzazione di conferenze e convegni a carattere culturale, presentazioni e promozioni librarie, happening e mostre.


Il logo dell’associazione richiama tre elementi cardine del territorio di Frabosa Sottana: il monte Mondolè la vetta simbolo della Valle Maudagna, il torrente Maudagna che dà il nome alla Valle, e la ruota del vecchio mulino uno dei simboli di Frabosa Sottana, che per alcuni secoli assunse la denominazione di “Frabosa dei mulini” visto che in zona si erano diffuse le macine mosse ad acqua sfruttando la forza del torrente Maudagna.


«Abbiamo tante idee e progetti da sviluppare – dichiara il presidente Gianni Dulbecco – stiamo lavorando all’allestimento della seconda edizione del “Salone del Libro di Montagna” che organizzeremo in collaborazione con l’Associazione San Biagio di Miroglio e che si svolgerà il 4 e 5 luglio a Frabosa Sottana: un evento che lo scorso anno, al suo debutto, ha riscosso un notevole successo di partecipazione. Entro il 2015 intendiamo portare a compimento altre iniziative, tutte mirate a tenere accesi i riflettori su questo vitale e dinamico spicchio di Piemonte».

Per contatti e informazioni: ass.culturalevallemaudagna@gmail.com
 
Grande successo per la conferenza sul Progetto Ethwal tenuta dal Professor Francesco Carrer




Frabosa Sottana 16 agosto 2014
Si è svolta sabato 16 agosto nei locali della Confraternita di Frabosa Sottana la Conferenza sul Progetto EthWAL tenuta dal Professor Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) organizzata da Gianni Dulbecco (frabosasottana.com) in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana. Il progetto finanziato dalla Comunità Europea, riguarda lo studio delle strutture pastorali di alta quota di due aree campione delle Alpi Occidentali, la Valle Maudagna e la Valle de Freissinieres (Hautes-Alpes, Francia). Le ricerche si sono concentrate su tre tipi di evidenze: le capanne pastorali tradizionali (i casot) in pietra a secco ancora in parte utilizzate, le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i gias), le strutture semiinterrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le selle). Il metoto utlizzato è sia antropologico che archeologico, da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote, dall'altra invece vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura ed i loro spazi interni. La conferenza, seguita da un pubblico numeroso ed attento, ha visto la partecipazione del Vice Sindaco di Frabosa Sottana Dr. Jacopo Denina e da altri componenti il Consiglio Comunale. Al termine della illustrazione del Prof. Carrer, sono state poste numerose ed interessanti domande alle quali il relatore ha risposto con termini di facile comprensione per tutti. Al termine della serata, dopo la consegna di una pergamena ricordo a Francesco Carrer, c'è stato l'impegno di tenere la prossima estate una seconda conferenza che illustrerà i risultati degli scavi effettuati quest'anno che verranno elaborati nei laboratori dell'Università di York nei prossimi mesi. Di seguito un riassunto delle slide della presentazione della conferenza.

Etnoarcheologia dei paesaggi di alta quota delle Alpi occidentali.

L'etno-archeologia è lo studio etnografico legato all'archeologia. In cosa consiste l’etnografia? L’etnografia dal greco etnos (popolo) e grapho (scrivo) letteralmente “descrizione del popolo” è il metodo con cui operano le ricerche sul campo delle scienze etno-antropologiche. Fare etnografia significa recarsi tra coloro che si vuole studiare per un certo periodo di tempo, ed utilizzare alcune tecniche di ricerca (come l’osservazione e l’intervista) allo scopo di collezionare un insieme di dati che poi vanno interpretati.





La Val Maudagna presa in esame per il Progetto EthWAL






Nel caso dei paesaggi di alta quota ci si avvale di due strumenti di lavoro: le interviste ai malgari e la ricerca in archivi, biblioteche, comuni di documenti storici che aiutano l’archeologo nella successiva fase di scavo. Nel luglio del 2013 il Prof. Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) ha iniziato la ricognizione della zona presa in esame, (la Val Maudagna) avvalendosi di quattro strumenti fondamentali per l’investigazione: la bussola, il gps, il registratore e la macchina fotografica. La bussola ovviamente serve per l’orientamento, il GPS è un sistema di posizionamento e navigazione satellitare che attraverso una rete satellitare fornisce ad un terminale mobile o ricevitore GPS informazioni sulle sue coordinate geografiche ed orario in ogni condizione meteo. La localizzazione avviene tramite la trasmissione di un segnale radio da parte di ciascun satellite e l’elaborazione dei segnali ricevuti da parte del ricevitore. Il registratore è utile quando individuato un insediamento, se ne devono descrivere nell’immediato le caratteristiche quali la lunghezza, larghezza, dimensione in altezza ed altre notizie utili che assieme agli scatti fotografici consentiranno in un secondo tempo di studiare meglio il sito in questione. La fase successiva archeologica riguarda lo scavo vero e proprio dell’insediamento. Il Progetto Ethwal, finanziato dalla Comunità europea e portato avanti dall’Università di York, indaga su due aree distinte delle Alpi Occidentali, la Val Maudagna nel territorio di Frabosa Sottana, ma non solo, e la Vallèe de Freissinieres nel dipartimento francese delle Hautes Alpes nei pressi di Briancon.



Le due valli prese in esame dal Progetto EthWAL





Due immagini di casot: il alto casot ancora ben conservati, in basso
ruderi in pietra a secco. Sono stati censiti dal Prof. Carrer in Valle
Maudagna circa ottanta insediamenti




Cosa studia questo progetto? Il progetto studia i casot dei pastori in alta quota, che venivano e vengono ancora oggi utilizzati durante il periodo estivo (giugno-fine settembre). Perché proprio in Val Maudagna si è concentrata la ricerca? Tutto nasce da un opuscolo realizzato dal Dottor Giovanni Comino ex Sindaco di Frabosa Sottana, quando a capo del servizio veterinario dell’asl di Cuneo realizzò il libretto dal titolo “Caseificare in alpeggio: si può? Una tradizione tra passato, presente e futuro”. Il volume venne mostrato al Prof. Carrer il quale vedendo alcune immagini dei casot, rimase stupito di come alcuni di loro si erano conservati in maniera ottimale rispetto ad altre zone alpine, e nel 2012 presentò appunto un progetto di ricerca che venne autorizzato. Cos’è un casot? Molte persone andando in alta montagna li avranno visti, ma sicuramente la gran parte non conosce l’utilizzo passato, presente e futuro di tali insediamenti. Nell’estate del 2013 il Prof. Carrer nel corso di due campagne in luglio e agosto, riuscì nella zona della Balma a censire circa ottanta casot, alcuni ancora utilizzati o abbandonati da pochi anni, altri solamente ruderi di pietra. Lo scavo dell’estate 2014 si è concentrato per oltre una settimana su di un casot situato al di sotto del lago della Brignola, posto vicino ad una fontana, in una posizione ottima.





A questo punto sorge spontanea da parte di molti la domanda: perché studiare i casot?


Per diversi motivi:


- per ricostruire la storia


- per capire meglio la storia (antica e moderna) della pastorizia


- per capire perché sono stati costruiti e utilizzati


- per capire meglio la storia (antica e moderna) dei paesaggi alpini


- il quinto motivo, perché sono un patrimonio da preservare, che può essere uno strumento di valorizzazione turistica del territorio.




Come si studiano i casot?


Si inzia con il lavoro di censimento e catalogazione perlustrando l’intera zona in questo caso l’intera Val Maudagna. Facendo ricerche su documenti e libri in archivi e biblioteche. Realizzando interviste con coloro che utilizzano o hanno in passato utilizzato tali strutture, i pastori e i malgari, partendo dai giovani per arrivare agli anziani che hanno una memoria storica ovviamente più lunga che può arrivare attraverso le testimonianze dei loro padri anche ad oltre cento anni indietro.

La fase successiva è quella dei rilievi topografici che viene effettuata con strumenti familiari ai geometri come la stazione totale. In seguito si passa aiI campionamenti e per finire lo scavo archeologico. Tutti i dati raccolti in estate vengono rielaborati nella stagione invernale in università, compiendo analisi statistiche e analisi di laboratorio. I primi risultati di questa ricerca hanno consentito di censire oltre 80 insediamenti nella zona circostante il Rifugio Balma, ma sicuramente i casot erano un tempo molti di più.

I casot sono sopravvissuti fino ai nostri giorni (alcuni insediamenti sono risalenti ad oltre tre secoli fa), sono elementi caratteristici del paesaggio montano locale, si collocano al confine tra archeologia, storia e etnografia, sono di grande interesse per la ricerca scientifica, un patrimonio da proteggere e valorizzare e di potenziale interesse turistico.






Nelle due foto l'interno di un casot perfettamente conservato



Quali sono le ricadute sul territorio? Conferenze come quella tenuta il 16 agosto 2014 a Frabosa Sottana, con la presentazione del progetto e dei primi risultati, articoli su internet, sulla stampa, su riviste scientifiche, ma la novità consiste nella ricaduta turistica con la valorizzazione attraverso volantini informativi ed opuscoli. Il turista ha già a disposizione i numerosi sentieri che passano attraverso i casot, quindi non resta che sfruttare questa potenzialità per il futuro.







La consegna della pergamena ricordo da dx Gianni Dulbecco
(frabosasottana.com) organizzatore della conferenza, al centro
il Prof. Francesco Carrer e a sx il Vice Sindaco Jacopo Denina


 
Trasmissione televisiva "La Scia Bianca" dedicata al Mondolè disponibile on-line




E' disponibile on line su youtube il video della puntata del programma "La Scia Bianca" andato in onda sabato 29 dicembre 2012 su  GOLD TV Italia relativa al Mondolè Ski e a Frabosa Sottana. La puntata è stata realizzata a Frabosa Sottana, Artesina e Prato Nevoso nei giorni 6-7-8 dicembre 2012. La trasmissione è realizzata sotto forma di reality con il coinvolgimento di operatori e persone del luogo. La conduttrice (Adele Di Benedetto) infatti,  veste i panni di una turista e presenta al telespettatore la località indicandone tutte le caratteristiche tipiche della vacanza, senza dimenticare di esaltarne le bellezze naturalistiche, gastronomiche, sportive, tradizionali e culturali, con un occhio attento ai costi.

Clicca sotto per visualizzare la puntata dedicata al Mondolè

http://www.youtube.com/watch?v=KBNC1JDsyyU&list=UUxRoG4S4p2urMB9UMJH4g1Q&index=1
 
``
Per conoscere l'antico borgo di Miroglio di Frabosa Sottana
clicca qui per entrare
 
Orari apertura estate 2020




Di seguito gli orari di apertura degli Uffici Turistici Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana e Prato Nevoso Estate 2020

INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOTTANA

Via IV Novembre 12 (piano terra Municipio)- Frabosa Sottana
Aperto da lunedi al sabato con orario 9.00-12.00, e dalle 15,00 alle 18,00.
Domenica orario 9.00-12.00

Per contatti tel. 0174-244481 mail: infopointmondole@gmail.com


INFOPOINT MONDOLE' PRATO NEVOSO

Piazzale Dodero - Prato Nevoso.
Aperto tutti i giorni con orario 09.00-12.00 e 15,30-18,30 Mercoledì chiuso.
Per contatti tel. 0174-334133 mail: infopointpratonevoso@gmail.com

 

Google

GuestBook
Blog
Chat
Giochi

Dal mondo
Ultimissime...

 » Galà della Castagna d'Oro Frabosa Sottana
 » Progetto Alp Campus Giovani
Progetto Alp Campus Giovani
 » Comune Frabosa Sottana
Sito istituzionale Comune Frabosa Sottana
 » Sagra castagna FrabosaSottana
Sito della Sagra della Castagna Frabosa Sottana
 » Mondole.it
Sito Associazione Turistica Mondolè
 » Sito Frabosa Soprana
Nuovo sito su Frabosa Soprana
 » Comune Frabosa Soprana
Sito istituzionale Comune Frabosa Soprana
 » Comune di Collobrières
Il sito del Comune francese gemellato con FrabosaSottana dal 17 ottobre 2010
 » Miroglionews
Per conoscere Miroglio l'antico borgo del comune di Frabosa Sottana
 » ilmeteo.it
Previsioni meteo di Frabosa Sottana
 » hoteldellealpi.eu
Albergo Ristorante delle Alpi - Miroglio (Frabosa)
 » artesina.it
 » pratonevoso.com
 » frabolandia.it
 » frabosaski.it

Sito Online di Euweb